I VIGNETI

Le vigne, visibili affacciandosi dalle finestre del podere di Licinia, regalano uno spettacolo unico nel suo genere: fluttuazioni di colori che, a seconda della stagione, si fondono con quelli del bosco, degli oliveti e dei prati che compongono il mosaico cromatico della tenuta.

I vigneti coprono un’area di 6,5 ettari e sono tutti contigui tra loro, con l’antica via del Calcione che divide le varietà a bacca rossa da quelle a bacca bianca. Alla vista, risalta immediatamente la particolarità dell’impianto, studiato come un giardino più che una zona di produzione. In un’ottica di armonizzazione del paesaggio, le vigne sono state realizzate modificando il meno possibile la vegetazione spontanea già presente.

E’ possibile ammirare i grandi terrazzamenti realizzati con massi del luogo sistemati a secco, le aiuole circolari che ospitano le querce esistenti da prima delle vigne e gli aceri campestri (qui chiamati Testucchi) che, in filare, fungevano un tempo da tutori per le viti. Le scarpate non coltivate sono ricche di alberi e arbusti spontanei, quali il biancospino, la rosa canina e la ginestra.

LA TENUTA                  I VIGNETI                  GLI OLIVETI                  LA FORESTA