LA STORIA

La tenuta di Licinia nasce dall’unione delle terre degli antichissimi poderi di Meleto e della Mandria, in un’enclave della foresta del Calcione, che la circonda quasi completamente. È grazie all’amore della famiglia De Liedekerke per questi luoghi che è stato possibile far tornare queste terre agli splendori di un tempo, con il restauro dei poderi e il ripristino delle colture ormai abbandonate.

L’edificio principale è un esemplare unico di architettura rurale: un singolare esempio di torre colonica di rilevante altezza, su una monocellula di due piani e con struttura poderale con annessi a ferro di cavallo, posto in una situazione di notevole pregio sull’altura del crinale delle due valli adiacenti.

I lavori di ricostruzione, iniziati negli anni ’70, furono molto impegnativi e accurati , vista l’intenzione dei proprietari di preservare ogni aspetto nella sua originalità.

Dopo il restauro la tenuta divenne la dimora di campagna per i momenti di riposo di tutta la famiglia, e fu così per trent’anni.

LA STORIA                  IL PROGETTO VINO                  L’ORIGINE DEL NOME E LA FILOSOFIA